Passa alle informazioni sul prodotto
1 su 4

Il mondo di un ambasciatore - di Pietro Quaroni

Il mondo di un ambasciatore - di Pietro Quaroni

Scorte ridotte: ne restano 1

Prezzo di listino €7,50 EUR
Prezzo di listino Prezzo scontato €7,50 EUR
In offerta Esaurito
Imposte incluse. Spese di spedizione calcolate al check-out.
  • American Express
  • Apple Pay
  • Google Pay
  • Maestro
  • Mastercard
  • PayPal
  • Shop Pay
  • Visa
Dettagli prodotto :
  • EDITORE: Ferro Edizioni
  • AUTORE: Pietro Quaroni
  • ANNO DI PUBBLICAZIONE: 1965
  • COLLANA: Uomini e fatti

Pag. 335 - Copertina morbida con risvolti.
Libro in buone condizioni (sono presenti macchioline di umidità al piatto, al retro ed ai bordi esterni).

Pietro Quaroni è indubbiamente il diplomatico più importante che l’Italia abbia avuto in quest’ultimo trentennio. Nato a Roma nel 1898, da padre italiano e madre tedesca, si laureò giovanissimo in giurisprudenza, fu valoroso ufficiale nella prima guerra mondiale e si trovò in Russia nel tragico periodo della rivoluzione. Abbracciò quindi la carriera diplomatica e, nel 1920, venne destinato a Istanbul, ove assistette alla caduta dell’Impero ottomano e alla nascita della nuova Turchia. Dopo un periodo trascorso a Buenos Aires, fu nominato primo segretario all’ambasciata italiana a Mosca.
Durante la permanenza nella capitale delI’U.R.S.S. compì quello che egli stesso definisce il capolavoro della mia diplomazia: riuscì infatti a liberare dalle prigioni della G.P.U. una signora russa, che più tardi doveva divenire sua moglie. Trascorse quindi tre anni a Tirana (1928-31) e, nel 1932, a Roma, fu promosso consigliere d’ambasciata.
Nel 1935, lo ritroviamo a Salonicco, in veste di console generale, e, l’anno seguente, ambasciatore nell’Afganistan. Nel 1944, venne inviato a Mosca, primo ambasciatore d’Italia dopo il nostro armistizio. Nel 1946, fece parte della delegazione italiana alla conferenza della pace e, nel 1947, fu nominato nostro ambasciatore a Parigi.
Grande fu la sorpresa quando, nel 1954, Pietro Quaroni, che già aveva scritto numerosi articoli per il Corriere della sera e per altri quotidiani e periodici italiani ed esteri, pubblicò, contro certe consuetudini diplomatiche, i suoi Ricordi di un ambasciatore, in cui descrive, tra l’altro, gli inizi della sua carriera. Due anni dopo, apparve il secondo suo libro, Cartella diplomatica, che tratta il mondo della politica internazionale e i suoi personaggi. Nel 1959, uscì la sua terza opera, Le ore d’Europa, scritta con chiarezza latina e riflettente una forte personalità politica.
Lasciato, all’inizio del ’58, Umberto Grazzi come suo sostituto alla N.A.T.O. a Parigi, P. Quaroni assunse la carica di ambasciatore a Bonn, ove la sua grande e intelligente abilità, la sua esperienza internazionale e la sua profonda e poliedrica cultura destarono la generale ammirazione: così ebbe a dire Kurz von Antritt, quando Quaroni lasciò quella carica per presentarsi candidato al Senato. Dal 61 al ’64 fu ambasciatore a Londra. É oggi Presidente della RAI-Televisione. Scrittore abilissimo, brillante conferenziere, Pietro Quaroni conosce perfettamente sette lingue. Dei suoi due figli, uno segue la carriera paterna.

Spedizione e Pagamento

Spediamo il libro entro due giorni lavorativi dalla ricezione del pagamento.

Maggiori informazioni sulle Spedizioni.

Accettiamo pagamenti con carte di credito, bonifico bancario, Pay Pal, Google Pay e Amazon Pay.

Maggiori informazioni su Come Ordinare.

Visualizza dettagli completi